Monday, June 14, 2021

L'ambasciatore giapponese elogia gli sforzi dell'Osservatorio di Al-Azhar e sottolinea: Siamo desiderosi di continuare la comunicazione per combattere l'estremismo

     L'Osservatorio di Al-Azhar per il contrasto all'estremismo ha ricevuto ieri, domenica, Sua Eccellenza l'Ambasciatore Masaaki Noki, l'Ambasciatore del Giappone al Cairo; Per conoscere il ruolo dell'Osservatorio nella lotta alle idee estremiste e alle attività delle organizzazioni terroristiche in tutto il mondo e analizzarle e confutarle; tutto ciò per impedire la diffusione delle loro idee estremiste.

Durante la sua visita all'Osservatorio, l'Ambasciatore Masaaki Noki ha affermato che Al-Azhar sta compiendo sforzi reali e molto seri per diffondere la vera immagine dell'Islam, sottolineando che la sua visita all'Osservatorio è avvenuta con l'obiettivo di conoscere meglio le visioni ed i meccanismi con cui l'Osservatorio opera alla luce dell'aumento del reclutamento e dell'estremismo causati dall'incomprensione di alcuni individui degli insegnamenti dell'Islam, che hanno provocato molte tragedie in tutto il mondo, e che alcune delle quali vittime erano giapponesi.

L'ambasciatore giapponese ha aggiunto che gli sforzi di Al-Azhar per diffondere un discorso moderato e combattere l'estremismo sono importanti e necessari per i musulmani per comprendere bene questa religione e anche per i non musulmani per evitare fraintendimenti.

Sua Eccellenza ha continuato: "Ho saputo che voi lavorate in 13 lingue e che avete svolto molti compiti meravigliosi che dovrebbero raggiungere il pubblico, e con questi continui e meravigliosi sforzi sono sicuro che otterrete buoni risultati; vi auguro il meglio e saremo lieti di rimanere in contatto con Al-Azhar".

I membri dell'Osservatorio di Al-Azhar hanno illustrato gli sforzi compiuti per correggere le idee sbagliate sull'Islam, combattere il discorso estremista diffuso da gruppi estremisti e affrontare questioni sociali, sottolineando che questi sforzi saranno aumentati elettronicamente nel prossimo periodo, soprattutto alla luce degli studi e delle statistiche che rivelano tassi elevati dell'uso di Internet a causa della pandemia di covid-19.


Tags:

Please login or register to post comments.